Corso di Laurea Magistrale Materials Science

Il Corso di Laurea Magistrale in Materials Science  ha per scopo la preparazione di un professionista con solide competenze chimiche e fisiche, le cui conoscenze e competenze, portate a maturazione mediante una attività di tesi magistrale condotta in laboratori di ricerca, lo rendono capace di progettare strutture molecolari e atomiche in strutture solide organizzate che rispondono a specifici requisiti e sono in grado di fornire specifiche funzionalità.

Al fine di consentire una specializzazione individuale, il programma offre un'ampia scelta di corsi su classi specifiche di materiali. Oltre alle conoscenze tecniche, il programma si concentra anche sull'acquisizione di competenze relative alle capacità di ricerca e alla comunicazione scientifica.

Infine, l'acquisizione di queste capacità e la verifica delle stesse sono distribuite principalmente nel corso dell'attività di internship e di tesi, che viene svolta all'interno di una rete di collaborazioni che coinvolgono gruppi di ricerca e partner industriali. Complessivamente, il programma del Corso di Laurea Magistrale ha lo scopo di formare laureati che abbiano un approccio multidisciplinare nello sviluppo di nuovi percorsi nella ricerca e nell'innovazione tecnologica, con una visione specifica sulla sostenibilità dei processi e delle tecnologie nel campo dello sviluppo dei materiali.

Piano didattico

Il piano didattico è l’insieme degli insegnamenti erogati durante l’anno accademico per ogni anno di corso. 
Il piano di studio del singolo studente dipende dall'anno di immatricolazione e si può trovare nel Regolamento Didattico di quell'anno.

Requisiti di ammissione

Per accedere al Corso di Laurea Magistrale occorre essere in possesso di:

- un diploma di laurea in una delle classi sotto elencate (ex DM 270/04 o ex DM 509/99) o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo:
L-2 Biotecnologie o Classe 1 Biotecnologie,
L-7 Ingegneria civile e ambientale o Classe 8 Ingegneria civile e ambientale,
L-8 Ingegneria dell'Informazione o Classe 9 Ingegneria dell'informazione,
L-9 Ingegneria industriale o Classe 10 Ingegneria industriale,
L-13 Scienze biologiche o Classe 12 Scienze biologiche,
L-23 Scienze e tecniche dell'edilizia o Classe 4 Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile,
L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali o Classe 20 Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali,
L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari o Classe 20 Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali,
L-27 Scienze e tecnologie chimiche o Classe 21 Scienze e tecnologie chimiche,
L-28 Scienze e tecnologie della navigazione o Classe 22 Scienze e tecnologie della navigazione marittima e aerea,
L-29 Scienze e tecnologie farmaceutiche o Classe 24 Scienze e tecnologie farmaceutiche,
L-30 Scienze e tecnologie fisiche o Classe 25 Scienze e tecnologie fisiche,
L-31 Scienze e tecnologie informatiche o Classe 26 Scienze e tecnologie informatiche,
L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura o Classe 27 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura,
L-34 Scienze geologiche o Classe 16 Scienze della Terra,
L-35 Scienze matematiche o Classe 32 Scienze matematiche,
L-38 Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali o Classe 40 Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali,
L-41 Statistica o Classe 37 Scienze statistiche,
L-43 Diagnostica per la conservazione dei beni culturali o Classe 41 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

- Una certificazione di lingua inglese, rilasciata dall'Ateneo o da ente accreditato dall'Ateneo, corrispondente al livello B2.

Il possesso delle conoscenze e l'adeguatezza della preparazione personale saranno verificati da un'apposita Commissione, tramite un colloquio di valutazione. In particolare lo studente deve possedere:
- solide conoscenze di base della chimica e della fisica dei materiali e capacità di applicarle in contesti concreti;
- conoscenza, anche operativa, della più diffusa strumentazione moderna di laboratorio e delle tecniche di acquisizione, elaborazione e analisi quantitativa e qualitativa di dati sperimentali;
- sufficiente conoscenza e comprensione della matematica come strumento generale di modellizzazione e di analisi di sistemi.

Come immatricolarsi

La procedura di immatricolazione all’Università degli Studi di Milano – Bicocca dipende dalla nazionalità e dalla carriera universitaria.

Mobilità internazionale

Gli studenti possono sfruttare gli accordi di mobilità internazionale ai fini di studio presso Università Europee nell’ambito del Programma Erasmus+; ai fini di Traineeship per svolgere parzialmente o totalmente la tesi e il tirocinio presso una Università Europea nell’ambito del Programma Erasmus+ Traineeship, o presso una Università Extra-UE tramite il Programma Exchange EXTRA-UE; al fine di conseguimento della Doppia Laurea (Laurea Magistrale in Sustainable Materials, SUMA) per gli studenti del Corso di Laurea Magistrale internazionale in Materials Science.

Sbocchi occupazionali

Il profilo dei laureati magistrali li qualifica a occuparsi, con ruoli di responsabilità, di innovazione, progettazione avanzata, sviluppo, qualificazione e diagnostica di materiali, dell'impostazione di un progetto scientifico di medio respiro e della gestione di sistemi complessi.

Funzione in un contesto di lavoro:
I laureati magistrali, grazie alle competenze metodologiche e scientifiche acquisite in questo Corso di Studio, sono qualificati in ambito lavorativo e professionale a occuparsi, anche con ruoli di responsabilità, della innovazione e dello sviluppo dei materiali, della loro progettazione avanzata, della qualificazione e diagnostica, dell'impostazione di progetti di sviluppo e della gestione di sistemi complessi.

Competenze associate alla funzione:
Specificità del profilo del laureato magistrale in Materials Science è la multidisciplinarietà delle competenze e dell'approccio metodologico. Questo aspetto è cruciale in ambiti produttivi avanzati, nei quali risulta importante la capacità di affrontare sia gli aspetti legati alla produzione sia gli aspetti legati alla progettazione funzionale dei materiali.
I laureati magistrali, sulla base delle conoscenze acquisite degli aspetti teorico-scientifici della scienza e dell'ingegneria dei materiali, sono capaci di identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo problemi complessi. 
Possiedono competenze utili alla progettazione delle proprietà dei materiali partendo dalle strutture atomiche e molecolari che li compongono. 
Sono capaci di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi e di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità.
Sono dotati di conoscenze di contesto e di capacità trasversali.

Sbocchi professionali:
Il laureato magistrale in Materials Science può trovare occupazione presso aziende per la produzione, la trasformazione e lo sviluppo dei materiali semiconduttori, metallici, polimerici, ceramici, vetrosi e compositi, per applicazioni nei campi chimico, meccanico, elettrico, elettronico, delle telecomunicazioni, dell'energia, dell'edilizia, dei trasporti, biomedico, ambientale e dei beni culturali; nonché in laboratori industriali di aziende ed enti pubblici e privati.

Proseguimento degli studi

Il proseguimento degli studi del corso di Laurea Magistrale in Materials Science è costituito da un percorso di alta formazione: il Dottorato di Ricerca in Scienza e Nanotecnologia dei Materiali, anch’esso erogato dal Dipartimento di Scienza dei Materiali. Questo Dottorato è sede principale del Dottorato Europeo in Fisica e Chimica dei Materiali Avanzati (PCAM) che comprende altri quattordici atenei europei (http://www.pcam-doctorate.eu)