Corso di Laurea in Ottica e Optometria

visita optometrica

Il Corso triennale di Laurea in Ottica e Optometria ha l’obiettivo di assicurare allo studente un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici, nonché l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali in ambito ottico, optometrico e contattologico.
La struttura didattica del corso, con particolare riguardo agli aspetti professionalizzanti, è stata progettata in collaborazione con le associazioni professionali di categoria e si avvale dell’esperienza di docenti esperti, alcuni anche già inseriti nel settore lavorativo dell’ottica-optometria.
Nel piano di studi, oltre a materie formative di base, sono contemplate numerose materie caratterizzanti riguardanti gli strumenti ottici, le metodologie optometriche, la conoscenza e la pratica della contattologia. È inoltre previsto per tutti gli studenti un tirocinio di alcuni mesi presso i laboratori dell’università oppure presso un’azienda o un ente esterno.
Il Corso di Laurea organizza anche attività didattiche integrative e cicli di seminari con esponenti di aziende del settore ottico, optometrico e contattologico al fine di fornire un’ampia panoramica delle possibilità occupazionali in vista dell’inserimento nel mondo del lavoro.

Al termine degli studi, il laureato in Ottica e Optometria ha acquisito una preparazione tecnico-scientifica nell’ambito della fisica applicata e delle scienze biologiche e fisiologiche (con particolare riguardo all’ottica e al funzionamento del sistema visivo) e un’approfondita conoscenza teorica e pratica dei mezzi tecnici connessi alla funzione visiva e della moderna e avanzata strumentazione in uso nella pratica optometrica.
Attraverso laboratori specifici professionalizzanti, il laureato ha acquisito, inoltre, le abilità necessarie per un’analisi optometrica completa e le competenze per proporre gli ausili tecnici più idonei alla soluzione dei problemi di deficit visivo.

Scheda dettagliata del corso

La scheda dettagliata del corso si riferisce alla didattica programmata per gli studenti immatricolati nell’anno accademico 2017-2018, cioè include gli insegnamenti che saranno erogati anche negli anni successivi. Nell’elenco sono presenti insegnamenti obbligatori, insegnamenti tra cui il singolo studente deve operare delle scelte, attività da svolgere in Erasmus per coloro che sceglieranno questo tipo di percorso, e tutte le lingue straniere che possono essere considerate valide per ottenere i crediti relativi alla verifica della conoscenza di una lingua straniera.
Per ulteriori informazioni consultare il Regolamento didattico relativo all’anno accademico di immatricolazione.

Laboratori
frontifocometro

Ottica e Optometria, in quanto corso di laurea concepito come professionalizzante, prevede un elevato numero di ore di laboratorio nel corso di tutti e tre gli anni di studio.

I Anno
Laboratorio di Ottica Geometrica e Oftalmica. Conoscenze di base di ottica geometrica in approssimazione parassiale (Lenti, prismi, specchi, ecc…)
Laboratorio di Sistemi Ottici e Oftalmici. Fornisce allo studente i concetti di ottica geometrica relativi a lenti oftalmiche e a strumenti oftalmici.

II Anno
Laboratorio Ottica della Contattologia Generale. Apprendimento delle tecniche di indagine anamnestica in contattologia e della gestione di tutte le problematiche relative all’utilizzo di lenti a contatto.
Laboratorio Tecniche Fisiche per l’Optometria. Apprendimento delle tecniche di utilizzo di strumenti per l’analisi optometrica e delle relative tecniche (forottero, retinoscopio, frontifocometro, ecc…).

III Anno
Laboratorio di Optometria Avanzata. Apprendimento delle tecniche avanzate di indagine optometrica.

Presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca è attivo il Centro di Ricerca di Ottica e Optometria COMiB presso cui è possibile svolgere l’attività di tirocinio prevista dal piano didattico.

Internazionalizzazione

Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria, attraverso il Programma Erasmus, ha perfezionato molteplici accordi con le Università dell’Unione Europea per integrare e perfezionare la preparazione dei propri studenti e adeguarla al livello europeo. Il Corso di Laurea in Ottica ed Optometria incoraggia i periodi di formazione all’estero sia in forma di frequenza di corsi (Erasmus+) sia, soprattutto, per lo svolgimento di attività di tirocinio/tesi (Erasmus+ Traineeship).
Le modalità e i tempi corrispondenti ai vari programmi sono riportati nei bandi e nelle pagine pubblicate sul sito web di ateneo.

Sempre nell’ambito degli scambi internazionali, è inoltre possibile acquisire il doppio titolo di Laureato in Ottica e Optometria presso l’ateneo di Milano-Bicocca e presso l’Università di Aalen (Germania), ampliando così le possibilità di impiego anche ai paesi di lingua tedesca.

Sbocchi occupazionali

Collocandosi in un settore ricettivo da un punto di vista occupazionale, il laureato che completa il corso può trovare possibilità lavorative sia in imprese ed Enti pubblici o privati, sia nella libera professione. Alcune attività e prospettive occupazionali sono:

  • nel settore professionale come imprenditore, libero professionista, professionista dipendente in aziende sanitarie (in accordo con le normative vigenti circa l’abilitazione allo svolgimento dell’attività professionale);
  • nel settore industriale come ricercatore junior e responsabile del controllo in aziende di strumenti ottici, lenti a contatto, lenti oftalmiche;
  • nel settore commerciale come assistente allo sviluppo di prodotti presso il cliente, servizio assistenza post-vendita, sviluppo del mercato e conseguenti applicazioni.

Proseguimento degli studi

Dopo il conseguimento della laurea in Ottica e Optometria lo studente può proseguire gli studi universitari sia verso una laurea magistrale sia verso un master di primo livello.
Dal momento che non è attivo uno specifico corso di laurea magistrale di Ottica e Optometria, si deve tuttavia tenere presente che (come per gli altri corsi di laurea) la scelta di un percorso magistrale distante da quello di Ottica e Optometria comporta la necessità di colmare eventuali lacune formative sostenendo esami aggiuntivi.

Abilitazione alla professione di Ottico

L'esercizio dell'attività di Ottico è regolamentato dalle norme vigenti nazionali. In particolare, è richiesta un'abilitazione professionale ottenuta a seguito di un esame di stato.
Sono attive convenzioni con l’I.I.S. Mariano Fortuny di Brescia e con l’I.I.S G. Galilei R. Luxemburg di Milano che riconoscono ai laureati in Ottica e Optometria il percorso di formazione universitario al fine di accedere all'Esame di Stato per l'abilitazione alla professione di Ottico.