Corso di Laurea in Scienza dei Materiali

Il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali fornisce nozioni scientifiche di base e conoscenze sulla progettazione, costruzione e caratterizzazione di materiali innovativi al fine di rendere possibili processi e tecnologie avanzate quali le Nanotecnologie. Il Corso di Laurea intende formare dei laureati in grado di inserirsi in realtà produttive o di ricerca nelle quali vengono affrontate problematiche inerenti sia il miglioramento delle prestazioni dei materiali esistenti (polimeri, ceramici, vetri, metalli, compositi, semiconduttori) sia lo sviluppo di nuovi materiali per dispositivi per l'accumulo e l'erogazione di energia elettrica e per sensori e rivelatori da utilizzare in applicazioni strumentali e industriali.
La didattica del Corso di Laurea è stata studiata in maniera da assicurare:

  • un’ottima preparazione nelle discipline chimiche, fisiche e matematiche;
  • una formazione specifica teorica e sperimentale nella scienza dei materiali;
  • una formazione specifica riguardante la caratterizzazione dei materiali, il controllo della loro qualità, nonché l’uso di tecniche di
  • simulazione per la progettazione di nuovi materiali.

 
Il corpo docente è caratterizzato dalla presenza di esperti nel campo della scienza dei materiali appartenenti ai tradizionali settori della fisica e della chimica sia sperimentali sia teorico computazionali.

Il laureato in Scienza dei Materiali è una figura professionale in grado, fra il resto, di:

  • progettare strategie sintetiche e preparative di materiali a proprietà predeterminate, valutando rischi e costi;
  • programmare interventi in grado di migliorare le proprietà di materiali esistenti;
  • sviluppare nuovi materiali per applicazioni in campi diversi, ma sempre con elevato valore aggiunto;
  • caratterizzare le proprietà fisiche, chimiche e chimico-fisiche di diverse classi di materiali;
  • essere in grado di collaborare ed integrarsi con ingegneri di progetto e sistema.

 

Piano didattico

Il piano didattico è l’insieme degli insegnamenti erogati durante l’anno accademico per ogni anno di corso. 
Il piano di studio del singolo studente dipende dall'anno di immatricolazione e si può trovare nel Regolamento Didattico di quell'anno.

Laboratori

Il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali ha l'obiettivo di assicurare allo studente non solo l'acquisizione di conoscenze di base delle proprietà chimiche e fisiche dei materiali, ma anche le capacità sperimentali per la loro caratterizzazione e le competenze tecnico-professionali per il loro utilizzo a scopo applicativo. Il piano degli studi prevede quindi 6 corsi comprensivi di attività di laboratorio, comprendenti una pluralità di tecniche nei campi dell'analisi, della caratterizzazione e della sintesi di materiali, sia nei loro aspetti chimici sia per quanto riguarda le proprietà fisiche e funzionali risultanti.

Internazionalizzazione

Il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali, attraverso il Programma Erasmus, ha perfezionato molteplici accordi con le Università dell’Unione Europea per integrare e perfezionare la preparazione dei propri studenti e adeguarla al livello europeo.
Il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali incoraggia i periodi di formazione all’estero sia in forma di frequenza di corsi sia per lo svolgimento di attività di tirocinio/tesi. I periodi di formazione all’estero vengono svolti nell’ambito dei programmi di mobilità internazionale.
Le modalità e i tempi corrispondenti ai vari programmi sono riportati nei bandi e nelle pagine pubblicate sul sito web di ateneo.

Sbocchi occupazionali

I laureati in Scienza dei Materiali possiedono un profilo di formazione di base e tecnico-professionalizzante che permette l'inserimento diretto nel mondo del lavoro e fornisce nel contempo le basi necessarie per intraprendere un eventuale percorso di approfondimento nel campo della scienza dei materiali.

Funzione in un contesto di lavoro
Il laureato triennale, grazie a una base scientifica interdisciplinare nel campo della scienza dei materiali, è in grado di assumere funzioni legate alla gestione e ottimizzazione di processi di produzione e commercializzazione di materiali e dispositivi complessi. Le specifiche competenze scientifiche in campo chimico e fisico gli permettono di interfacciarsi al meglio con responsabili di produzione, fornitori e clienti.

Competenze associate alla funzione
Il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali fornisce solide basi scientifiche e conoscenze relative a processi e tecnologie innovativi, e forma quindi laureati in grado di inserirsi in realtà produttive o di ricerca nelle quali vengono affrontate problematiche inerenti il miglioramento delle prestazioni dei materiali esistenti (polimeri, ceramici, vetri, metalli, compositi, semiconduttori) e lo sviluppo di nuovi materiali.

Sbocchi professionali
Il laureato in Scienza dei Materiali trova impiego nel settore industriale come ricercatore junior e/o responsabile del controllo di processo e qualità o nell'assistenza tecnica di aziende di medie e grandi dimensioni. Nel settore commerciale trova impiego in strutture di vendita di società piccole, medie e grandi che richiedano requisiti tecnici con competenze nell'area dei materiali e in altre aree affini.

Proseguimento degli studi

I laureati in Scienza dei Materiali possiedono un profilo di formazione di base interdisciplinare che, oltre a permettere un eventuale inserimento diretto nel mondo del lavoro, fornisce nel contempo le basi necessarie per intraprendere un percorso di specializzazione nel campo della scienza dei materiali. Il proseguimento naturale del corso di studi è costituito dal corso di Laurea Magistrale in Materials Science, corso di studi internazionale di due anni che permette eventualmente di acquisire anche un doppio titolo di laurea in Sustainable Materials con un percorso in convenzione con l’università di Leuven in Belgio.