Chi siamo

La nascita e lo sviluppo
Edificio U5

Il Dipartimento di Scienza dei Materiali nasce nel febbraio 1997 come uno dei tre Dipartimenti della allora seconda Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Milano, andando poi a co-fondare l’Università di Milano Bicocca nel 1998.

La scelta di costruire un Dipartimento di Scienza dei Materiali nasce dall’esperienza della Scuola di Specializzazione in Scienza dei Materiali costituita in Statale nel 29 da un gruppo di fisici e di chimici dello stato solido che ritenevano necessario colmare il ritardo accumulato dal nostro paese rispetto al resto d’Europa nel settore dei nuovi materiali, un ambito critico ed essenziale per la crescita tecnologica e produttiva della nazione. Quindi fin dalla sua fondazione l’esperienza milanese di Scienza dei Materiali individua tre pilastri su cui crescere: la formazione, la ricerca e il rapporto con le realtà produttive. Coerentemente, il Dipartimento mantiene lungo tutta la sua storia una forte sinergia tra le sue tre missioni, scelta che gli consente negli anni una crescita sia quantitativa (da 29 afferenti alla sua fondazione agli attuali 29 professori e 11 ricercatori – oltre 28 assegnisti, 4 borsisti, 53 dottorandi, 8 tecnici) sia qualitativa e che permette al corso di laurea di Scienza dei Materiali non solo di sopravvivere alle molte difficoltà legate alle riorganizzazioni didattiche degli ultimi due decenni ma anche di crescere e di geminare altre esperienze didattiche di successo.

Didattica
studenti a lezione

Il Dipartimento ha un’ampia offerta didattica, consistente in tre corsi di laurea triennale, un corso di laurea magistrale e un dottorato di ricerca.

Afferiscono infatti al Dipartimento i corsi di laurea triennale di Scienza dei Materiali, di Scienze e Tecnologie Chimiche e di Ottica e Optometria, tutti a numero programmato, che complessivamente offrono alle matricole 300 posti. Alle lauree triennali si aggiunge il corso di laurea magistrale in Materials Science (che dall’anno accademico 2017/18 viene erogato in lingua inglese) e il dottorato di ricerca in Scienza e Nanotecnologia dei Materiali.

Il Dipartimento garantisce a tutti i corsi di studio infrastrutture laboratoriali ampie e moderne, a garanzia di una formazione aggiornata e di elevata qualità.

Ricerca

Il Dipartimento di Scienza dei Materiali focalizza la propria attività di ricerca nel settore dei materiali funzionali. Nel corso degli anni, anche a seguito della straordinaria crescita a livello mondiale delle nanotecnologie, il Dipartimento ha affiancato allo studio dei materiali funzionali massivi un forte sforzo di ricerca nella direzione delle nanoscienze e delle loro applicazioni tecnologiche.

Nello spirito proprio della Scienza dei Materiali, la ricerca dipartimentale trae vantaggio dalla copresenza di competenze di area chimica e di area fisica, e allo stretto legame e al continuo interscambio tra ricerca sperimentale e teorico-computazionale. La ricerca dipartimentale copre un ampio spettro di tematiche, dai materiali per l’energetica a quelli per l’elettronica, dalla nanomedicina all’ottica e all’optoelettronica, dai polimeri funzionali ai sensori. Il Dipartimento dispone inoltre di laboratori di ricerca per la preparazione, caratterizzazione ed analisi dei materiali di ottimo livello, cui si affianca una infrastruttura di calcolo scientifico di elevata qualità.

La qualità della ricerca dipartimentale è ben testimoniata da una fitta rete di collaborazioni internazionali e dalla capacità di attrazione di risorse per la ricerca attraverso progetti competitivi nazionali e internazionali che garantiscono al Dipartimento un bilancio annuo complessivo di più di 5.5 milioni di euro.

Nel 2018 il Dipartimento di Scienza dei Materiali ha ricevuto dal MIUR la qualificazione di Dipartimento di Eccellenza.

Terza missione

Nello spirito proprio della Scienza dei Materiali, il Dipartimento ha operato lungo tutta la sua storia nel segno della valorizzazione dei rapporti scientifici, tecnologici e formativi con le industrie del territorio, estendendo negli anni il proprio interscambio con il mondo produttivo anche oltre le frontiere nazionali. Il Dipartimento inoltre vanta iniziative di valorizzazione della ricerca che si sono concretizzate negli anni nella realizzazione di 4 spin-off misti (università-aziende) oltre che nel deposito di 68 brevetti nazionali e internazionali.

Attivo anche come centro di servizio, il Dipartimento di Scienza dei Materiali offre alle aziende e ai privati servizi analitici, di misurazione e di caratterizzazione (attività per conto terzi).  

Non meno significativa è la presenza del Dipartimento nel Public Engagement, con presenze continue nei principali eventi di divulgazione scientifica locali, nazionali e comunitari e con una intensa e qualificata attività pubblicistica. Accanto ad esse, il Dipartimento ha una consolidata tradizione nelle azioni di orientamento verso le studentesse e gli studenti delle scuole medie superiori sia a livello di ateneo sia a livello nazionale attraverso il progetto Piano Lauree Scientifiche, nell’ambito del quale il Dipartimento ha il compito di coordinare le iniziative di orientamento per la Scienza dei Materiali in Italia.

Internazionalizzazione
Studenti

Il Dipartimento di Scienza dei Materiali ha una forte propensione, legata alle caratteristiche proprie della R&D in materiali avanzati, alla proiezione internazionale delle proprie attività di ricerca e didattica.

Il Dipartimento è parte fondamentale di tre network europei per la ricerca e la didattica:

  • KIC Raw Materials (https://eitrawmaterials.eu/) dedicato alla R&D di materiali innovativi per il risparmio e la sostituzione di elementi rari e/o strategici per le industrie Europee;
  • PCAM Physics and Chemistry of Advanced Materials per la formazione a livello europeo di Dottorati esperti in Scienza dei Materiali;
  • 4PHOTON – Novel Photon Emitters, un network Marie Skłodowska-Curie per la formazione di Dottorati esperti in quantum photonics.

 
Anche l’offerta formativa di I e II livello è fortemente orientata all’internazionalizzazione. Il Corso di Laurea Magistrale in Materials Science è erogato in lingua inglese e insieme al Corso di Laurea in Ottica e Optometria offre la possibilità di ottenere una Doppia Laurea con una università straniera. Il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Chimiche è accreditato CHEMISTRY EUROBACHELOR®, per il riconoscimento del titolo a livello europeo che può essere utilizzato per l’accesso automatico alle lauree di II livello in Europa e per dimostrare il possesso di uno standard formativo europeo durante la ricerca di impiego presso industrie chimiche o enti pubblici. 

Nell’ambito del ricerca, il Dipartimento ha recentemente costituito con la South China Normal University di Guangzhou (PRC) il laboratorio congiunto QuCAT per lo sviluppo di materiali avanzati.
La forte propensione all’internazionalizzazione è anche testimoniata dal coinvolgimento del Dipartimento in numerosi progetti Europei e internazionali, sia di ricerca che alta formazione.
Ogni anno il Dipartimento ospita una numerosa comunità internazionale di Visiting Professors e Visiting Fellows che attivamente collaborano alle attività di ricerca e didattica del Dipartimento.

Dati aggiornati al 31/12/2017