Sicurezza e Salute

Numeri e Contatti Utili

PORTINERIA U5          02 6448 5099
SECURITY PRODEST          02 5220251
NUMERO UNICO EMERGENZE          112
EMERGENZA SANITARIA (AMBULANZA)          118
VIGILI DEL FUOCO          115
RSPP           02 6448 5188; servizio.prevenzione@unimib.it 
MEDICO COMPETENTE  medico.competente@unimib.it 

Formazione

Dal 20 novembre 2018 sulla piattaforma e-Learning accessibile al link https://elearning.unimib.it/salute-sicurezza-lavoratori-generale sara' disponibile, fino al 30 aprile 2019 (salvo proroga)*, il corso di formazione generale in materia di salute e sicurezza sul lavoro per tutto il personale tecnico amministrativo, docente, e per gli studenti.

Il corso, obbligatorio per tutto il personale tecnico amministrativo e, per disposizione interna, per tutto il personale non strutturato che svolge attività a qualsiasi titolo nei laboratori del Dipartimento (vedi sezione successiva: “Disposizioni per il perosnale non strutturato”), e' finalizzato a fornire le competenze e le conoscenze generali in materia di sicurezza sul lavoro, previste dall'art.37 del D.lgs. 81/08 e dall'Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011, volte ad adottare comportamenti "sicuri". 

La durata del corso e' di 4 ore; e' costituito da video interattivi ed esercitazioni suddivise in unita' didattiche. Le attivita' sono in ordine sequenziale e l'accesso alla successiva unita' e' vincolato al completamento della precedente.

Al termine del corso e' previsto un test finale in seguito al cui superamento sara' possibile scaricare l'attestato di partecipazione seguendo le istruzioni.

​* Il corso sarà fruibile anche dopo il 30 settembre 2019.

Commissione Sicurezza e Salute in Dipartimento

Commissione Sicurezza e Salute in Dipartimento

  • Prof. Alessandro Abbotto (Direttore e coordinatore)
  • Prof.ssa Anna Vedda (Vicedirettore e vicecoordinatore)
  • Dott.ssa Emanuela Sibilia (Addetto locale alla sicurezza)
  • Commissioni per prevenzione e protezione da richio chimico e fisico in seduta riunita

 

Commissione per Prevenzione e Protezione da Rischio Chimico

  • Prof. Luca Beverina (coordinatore)
  • Prof. Alessandro Abbotto 
  • Prof.ssa Angiolina Comotti
  • Prof. Massimiliano D’Arienzo
  • Dott. Claudio Lagrasta

 

Commissione per Prevenzione e Protezione da Rischio Fisico

  • Prof. Emiliano Bonera (coordinatore)
  • Prof. Maurizio Acciarri
  • Prof. Francesco Meinardi
  • Dott.ssa Emanuela Sibilia
  • Dott.ssa Luisa Raimondo

Responsabili dell'attività didattica e/o di ricerca in laboratorio (RADL) (ai sensi dell'art. 7 del Regolamento Sicurezza e Salute)

Disposizioni addizionali per RADL e personale strutturato
  1. Personale autorizzato ad operare nei laboratori (modulistica).  Ogni laboratorio deve riportare all’esterno (adiacente all’ingresso), redatto e firmato a cura del RADL, il modulo qui sopra riportato con le seguenti informazioni (da mantenere aggiornate a cura del RADL): nome del laboratorio; RADL; modalità di reperimento del RADL in caso di emergenza; elenco delle persone autorizzate ad operare nel laboratorio; principali misure di sicurezza e DPI richiesti; tipologia di rischio. Controlli a campione saranno effettuati dalla commissione sicurezza ed altro personale autorizzato per verificare la coincidenza tra personale autorizzato e personale in possesso del certificato di frequenza del corso di base sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (vedi paragrafo successivo: Disposizioni per il personale non strutturato).

Disposizioni per il personale non strutturato

Il personale non strutturato che frequenta per motivi di studio o di ricerca i laboratori (sperimentali e computazionali) del Dipartimento e ha diritto all’assegnazione di una postazione riservata presso gli uffici del Dipartimento è tenuto a rispettare le seguenti disposizioni:

  1. frequentare il corso di base online di 4 ore sulla sicurezza e salute (disponibile in lingua italiana) entro il 12 dicembre 2018 (19 dicembre 2018 per personale straniero) per coloro i quali sono in servizio alla data del 26 novembre 2018 e comunque prima dell’inizio dell'attività per i futuri collaboratori. Tale richiesta è estesa anche a tipologie di collaboratori non strutturati per cui non è prevista una postazione riservata (laureandi, ecc.). L'attestato di frequenza del corso, rilasciato direttamente on-line alla fine del corso stesso, dovrà essere raccolto e conservato a cura del RADL del laboratorio di riferimento. Dopo cancellazione dei dati sensibili (codice fiscale) dovrà essere affisso a cura del RADL nelle cartellette presenti sulle porte di accesso ai laboratori insieme al modulo contenente i nominativi del personale autorizzato e le principali norme di sicurezza e comportamento. Per coloro che non sono in possesso di indirizzo @unimib.it o @campus.unimib.it e per gli studenti stranieri di madrelingua non italiana (nel periodo in cui il corso UNIMIB sia disponibile solo in lingua italiana) è possibile mantenere valida la frequenza di un altro corso di durata (circa 4 ore) e contenuti equivalenti, purchè dimostrabile da idonea certificazione.
  2. essere sottoposto a sorveglianza sanitaria tramite segnalazione al medico competente da parte del RADL del laboratorio di riferimento.

 

IMPORTANTE. Il personale non strutturato che non sia in possesso dei requisiti 1 e 2, anche in seguito ad avvisi e/o controlli a campione della Direzione e della Commissione Sicurezza del Dipartimento, NON E’ AUTORIZZATO A SVOLGERE ATTIVITA’ DI RICERCA, DIDATTICA O LAVORATIVA IN DIPARTIMENTO. In questo caso non verrà assegnata o verrà revocata la postazione e l’autorizzazione a frequentare per motivi di studio o di ricerca i laboratori del Dipartimento. Qualsiasi attività svolta in modo non autorizzato è a totale responsabilità del RADL del laboratorio corrispondente. 

Accesso fuori orario

In attesa di nuova regolamentazione, il personale non strutturato che debba accedere ai locali del Dipartimento in orario di chiusura per improrogabili attività di ricerca deve obbligatoriamente:

  1. aver già seguito il  Corso di formazione generale in materia di salute e sicurezza sul lavoro (4 ore, online);
  2. aver seguito il Corso di formazione apposito organizzato dal Servizio Prevenzione e Protezione (prossima sessione: 25/01/2019);
  3. aver indicato la reperibilità in orario di chiusura della portineria,
  4. aver il benestare del proprio RADL.

 

Servizi Specifici Relativi alla Sicurezza e Salute

 

SERVIZIO DI RADIOPROTEZIONE

Il Servizio si occupa della sicurezza nell’impiego delle sorgenti radioattive e delle macchine radiogene di proprietà del Dipartimento.
L’impiego delle macchine radiogene e delle sorgenti avviene secondo le prescrizioni dell’Esperto Qualificato, riportate nelle Norme Interne di Radioprotezione, affisse nei luoghi di lavoro. Il Servizio fornisce, ove necessario, i mezzi di protezione individuale (dosimetri personali) ed affigge la segnaletica di pericolo su indicazione dell’Esperto Qualificato. La normativa che regola l’impiego di sorgenti radioattive e di apparecchi generatori di  radiazioni ionizzanti, è a disposizione per consultazione. Il Servizio inoltre si propone come punto di riferimento per tutti i problemi connessi con la sicurezza negli ambienti di lavoro.

Responsabile: Dott.ssa Emanuela Sibilia (e-mail: emanuela.sibilia@unimib.it, tel. 02 6448 5165)

 

GESTIONE RIFIUTI SPECIALI

Il servizio si occupa della gestione, raccolta, stoccaggio e consegna alla ditta autorizzata dei rifiuti tossici e nocivi del Dipartimento, con espletamento delle relative procedure burocratiche.

Procedura interna

Responsabile: Dott.ssa Carmen Canevali (e-mail: carmen.canevali@unimib.it, tel. 02 6448 5121, stanza 2006)

 

DPI (DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE)

A livello centralizzato il servizio si occupa della gestione, richiesta, consegna e relativa registrazione dei camici da laboratorio a tutto il personale equiparato ai lavoratori (studenti, ricercatori, ospiti, ecc.) segnalato che opera a qualsiasi titolo nei laboratori. I singoli responsabili dell’attività didattica e di ricerca in laboratorio (RADL) e i preposti definiscono, forniscono, formano e addestrano all’uso e consegnano, con relativa registrazione, a tutto il personale equiparato ai lavoratori (studenti, ricercatori, ospiti, ecc.), autorizzato dagli stessi ad operare in laboratorio, gli altri DPI  (a titolo di esempio: guanti, occhiali di protezione, maschere per polveri, maschere per reagenti e solventi) in funzione dell’attività prevista.

Referente per DPI: Commissione Rischio Chimico o Rischio Fisico di Dipartimento a seconda del tipo di attività e il Servizio prevenzione e Protezione di Ateneo.

Referente per gestione camici: Dott. Giorgio Patriarca (e-mail: giorgio.patriarca@unimib.it, tel. 02 6448 5019).

 

CASSETTE DI PRIMO SOCCORSO

Il Servizio Prevenzione e Protezione dell’Università ha dotato l’Edificio U5 di cassette di primo soccorso come stabilito dal D.M. 388/03. In particolare, attualmente è presente una valigetta portatile primo soccorso in portineria  (ingresso U5) a disposizione degli addetti al primo soccorso quando necessario. L’Edificio U5 sarà dotato a breve, inoltre, di due cassette di primo soccorso al primo, secondo e terzo piano. Una cassetta di primo soccorso è installata anche nel locale officina (piano terra). Il contenuto delle cassette deve rispettare le indicazioni previste dal DM 388/03. Le dotazioni minime sono definite dall’Art 45 comma 2 del Dlgs 81/08.
Il Servizio Prevenzione e Protezione si occupa del reintegro del materiale delle cassette di primo soccorso e della gestione delle richiesta di installazione di una nuova cassetta (ulteriori informazioni). Gli armadietti primo soccorso attualmente presenti all’interno dei laboratori didattici e di ricerca non sono cassette di primo soccorso ai sensi del D.M. 388/03.

Referente interno: Dott. Bruno Vodopivec (e-mail: bruno.vodopivec@unimib.it, tel. 02 6448 5108, stanza 2010).