Venerdì, 09 ottobre 2020

Auto a idrogeno in Italia? Mancano i distributori

Alessandro Abbotto su Vaielettrico

Il mercato delle automobili elettriche sta vivendo un piccolo boom. Le automobili elettriche a batteria (BEV) vendute sono passate da 7712 nel periodo gennaio-settembre 2019 a 17549 nello stesso periodo del 2020, numeri che cominciano a diventare significativi anche in termini assoluti in questo periodo di emergenza sanitaria visto il quasi dimezzamento delle vendite di autoveicoli a benzina e diesel. Analoghi importanti aumenti sono stati registrati anche per le auto ibride (HEV) e per le auto ibride plug-in (PHEV).

E le auto a celle a combustibile, cioè le auto a idrogeno o FCEV?

Il Prof. Alessandro Abbotto, direttore del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca, su Vaielettrico, la community della mobilità elettrica in Italia, spiega i motivi che vedono le vendite di auto a idrogeno praticamente assenti in Italia al contrario di quello che succede nel mondo. E, in attesa che nuove tecnologie di produzione pulita e sostenibile di idrogeno (sviluppate anche nell’ambito del progetto dipartimentale “Dipartimenti di Eccellenza”) diventino mature, illustra i settori e i paesi dove la mobilità a base di idrogeno si sta facendo strada.