Ottica e Optometria

Le attività di ricerca riguardano la scienza dei materiali, l’ottica e la spettroscopia applicathe a sistemi di interesse per l’optometria e/o l’oftalmologia. Alcuni esempi sono (i) lo sviluppo e la caratterizzazione di polimeri per lenti a contatto, (ii) la caratterizzazione del materiale delle lenti a contatto prima e dopo l'utilizzo (iii), la caratterizzazione delle soluzioni conservanti per lenti a contatto, (iv) lo sviluppo di strumentazione specifica, (v) lo studio dei meccanismi di visione, anche in collaborazione con specialisti di questo campo.

Materiali per lenti a contatto

Studi recenti hanno riguardato la struttura microscopica e l'assorbimento / rilascio di acido ialuronico, lattoferrina e farmaci. Sono stati studiati materiali diversi di cui sono stati misurate la capacità di assorbimento, i depositi superficiali, il profilo di rilascio in funzione del tempo. Le proprietà delle lenti sono state anche caratterizzate dopo il porto. In alcuni casi, sono state individuate regioni di deterioramento, a seconda del tipo di materiale, attribuibile al rilassamento progressivo della matrice polimerica. Poiché si ritiene che la palpebra sia uno dei fattori che causano modifiche dei materiali, uno studio relativo ai materiali silicone-hydrogel ha riguardato la meccano-sintesi del perossido di idrogeno, osservata e attribuita alla scissione di legami silossanici all'interfaccia acqua / polimero.

Sistemi ottici

Un sistema recentemente sviluppato è stato il bio-microscopio per la raccolta e l’analisi morfometrica di immagini delle cellule endoteliali corneali. Il metodo fornisce dati dell'area endoteliale indagata, come la densità cellulare, la distribuzione di frequenza delle cellule esagonali o di forme diverse. Altri sistemi sono stati sviluppati per l’osservazione dell’occhio.

Responsabile

Prof.ssa Silvia Tavazzi

Laboratori

Laboratorio – Edificio U5, Piano Terra, locale T073
Laboratorio IRMA – Edificio U5, Piano 1, locale 1078

Facilities

Le principali tecniche a disposizione sono la spettrofotometria UV-visibile-NIR, la rifrattometria, l'ellissiometria spettroscopica, la strumentazione per fotoluminescenza e per analisi di illuminamento e irradianza, la microscopia ottica a fluorescenza e polarizzata, la strumentazione per l'analisi visiva, come lampade a fessura, camera non midriatica per l’osservazione della retina con autofluorescenza, tonometro / pachimetro senza contatto, topografo corneale.